Skip to content

Newton, la fotografia prende (il) corpo

by on June 6, 2013


 

Il Palazzo delle Esposizioni di Roma si staglia nell’azzurro di un venerdì mattina, affacciato su Via Nazionale e sul suo indaffarato traffico di turisti e cittadini, tra volantini elettorali e tour operator impacciati. Niente dà più il senso della fuga, immergendosi nell'”oltre” al di là di quelle porte di vetro.

La mostra che visito oggi è quella di Helmut Newton: “White Women / Sleepless Nights / Big Nudes”. Una raccolta di duecento fotografie comparse nei primi e leggendari volumi che Newton ha dato alla stampa e che sono accomunate da vari trait d’union tra i quali, ça va sans dire, il corpo. La mostra si dipana attraverso tre macroaree, ognuna delle quali è dedicata rispettivamente a una delle raccolte che, insieme, danno il nome all’esibizione.

Nel volume “White Women” (1976), al quale è, appunto, dedicata la prima sezione, il fotografo ritrae il nudo nella moda, ottenendo immagini…

View original post 831 more words

From → Uncategorized

Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: